Novità sulle modalità di pagamento delle spese detraibili dal 01/01/2020

20 gennaio 2020

La novità è passata inosservata, ma ha già iniziato a far discutere: per usufruire della detrazione fiscale in sede di dichiarazione dei redditi 2021, occorre che le spese detraibili sostenute a decorrere dal 01/01/2020 siano saldate con mezzi di pagamento specifici.

Modalità di pagamento richieste

In particolare:

  • Il contante può ancora essere usato per i medicinali, i dispositivi medici e le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate al Servizio sanitario nazionale;
  • per tutte le altre spese mediche detraibili è invece necessario pagare con mezzi tracciabili (bancomat, carte di credito, carte prepagate, bonifici, assegni bancari e circolari o altri sistemi).

Ad esempio, una visita specialistica presso un libero professionista non può più essere saldata in contanti;  l'acquisto di un cuscino ortopedico con marcatura Ce, in quanto dispositivo medico, invece, ammette ancora il contante.

Elenco di spese "tracciabili"

Si fornisce di seguito un elenco non esaustivo di spese per le quali si potrà fruire della detrazione fiscale solo a patto di pagamento con mezzi traccibili:

  • interessi passivi, e relativi accessori, corrisposti in dipendenza di mutui ipotecari contratti per acquisto, costruzione o ristrutturazione dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale;
  • compensi pagati ai soggetti di intermediazione immobiliare in dipendenza dell’acquisto dell’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale;
  • spese sanitarie (con eccezioni sopra riportate);spese veterinarie;
  • spese funebri;
  • spese per la frequenza di corsi di istruzione universitaria;
  • spese per la frequenza di scuole dell’infanzia del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione;
  • premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio morte o di invalidità permanente non inferiore al 5%;
  • erogazioni liberali;
  • spese sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra i 5 ed i 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi;
  • canoni di locazione derivanti dai contratti di locazione stipulati dagli studenti iscritti ad un corso di laurea;
  • canoni di locazione per unità immobiliari ad abitazione principale;
  • spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza;
  • spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

Si prega di rivolgersi allo Studio per ricevere notizie più puntuali in merito alle singole categorie non sopra citate.

 

Archivio news

 

News dello studio

mar25

25/03/2021

Nuovo contributo a fondo perduto (Decreto

Nuovo contributo a fondo perduto (Decreto "sostegni")

Requisiti soggettivi Con il recente “Decreto sostegni” (art. 1 del D.L. 41/2021, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 marzo 2021) il Governo ha introdotto un nuovo contributo a sostegno

mag8

08/05/2020

Alle imprese il rimborso di spese in DPI: al via il bando INVITALIA

Alle imprese il rimborso di spese in DPI: al via il bando INVITALIA

Per i soggetti impresa (i professionisti sono esclusi) sarà possibile partecipare al bando “Impresa sicura" attivato da Invitalia e ricevere rimborso per spese complessive (almeno pari a

apr10

10/04/2020

La sospensione dei versamenti di aprile dipende dal fatturato

La sospensione dei versamenti di aprile dipende dal fatturato

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DL 23/2020 (decreto “liquidità”) ha reso operative le nuove proroghe e sospensioni dei versamenti tributari per il mese di aprile e seguenti. Versamenti

News

Nessun contenuto disponibile

Nessun contenuto disponibile

Nessun contenuto disponibile